Cerca
Close this search box.

BRICS: la percezione della popolazione nei confronti delle economie mondiali emergenti

Quasi un terzo delle persone in tutto il mondo non ha mai sentito parlare di BRICS. Lo rivela un sondaggio globale condotto dalla Gallup International Association che rappresenta le opinioni di circa quattro miliardi di persone in 44 paesi e di cui BVA Doxa è partner.

Ma cosa significa  BRICS?

BRICS è un raggruppamento delle economie mondiali emergenti formato dai Paesi del precedente BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) con l’aggiunta di Sudafrica (nel 2010) e di Egitto, Etiopia, Iran ed Emirati Arabi Uniti (nel 2024). L’acronimo originale “BRIC” fu coniato nel 2001 dall’economista della Goldman Sachs Jim O’Neill per descrivere le economie in rapida crescita che avrebbero dominato collettivamente l’economia globale entro il 2050.

La ricerca evidenzia tuttavia che un intervistato su tre (32%) non  ne ha mai sentito parlare. Tra coloro che conoscono il significato dell’acronimo il 19% ha un atteggiamento positivo  il 17% negativo mentre  Uno su quattro (24%) è neutrale.

Le principali evidenze

BRICS E PAESI OCCIDENTALI

Come previsto, i paesi occidentali sono molto più negativi nei confronti del BRICS rispetto al resto del mondo. Il record di opinioni negative si registrano in Svezia (45%), dove gli atteggiamenti sono fortemente influenzati dalla guerra in Ucraina e dagli attuali sviluppi con la richiesta di adesione alla NATO. Anche Spagna (30%) e Stati Uniti (30%) registrano un’elevata percentuale di risposte negative.

In Italia solo il 9% si dichiara favorevole al BRICS, il 18% è contrario e il 34% non ne ha mai sentito parlare.

Clicca sull’immagine per ingrandire e scorrere le slide 

Compila il form per scaricare i risultati della ricerca

WHISTLEBLOWING

Doxa, socio fondatore ASSIRM e Società Benefit, da sempre promuove una cultura aziendale ispirata ai valori etici di responsabilità, integrità e trasparenza nella gestione del business interni e nei rapporti con i vari stakeholder.

In quest’ottica, in ottemperanza al D.Lgs. 10 marzo 2023 n. 24, ha definito e adottato una Policy di Whistleblowing che prevede canali dedicati e modalità di gestione delle segnalazioni di condotte illecite e reati nei luoghi di lavoro che garantiscono riservatezza e tutela del segnalante.

Tutte le segnalazioni vengono gestite, inoltre, secondo un processo definito che garantisce obiettività di analisi e responsabilità nella gestione affidata a una funzione indipendente ed esterna.

Le segnalazioni possono avere a oggetto ogni notizia relativa a possibili violazioni di legge.

Possono fare segnalazioni tutti i dipendenti, i collaboratori e gli altri soggetti terzi che interagiscono nel contesto lavorativo di Doxa (es. consulenti, liberi professionisti, ecc.).

 

Contatto per inviare una segnalazione: whistleblowing_bvadoxa@legalmail.it